La formazione del coordinatore della sicurezza in fase di progetto ed esecuzione secondo il D. Lgs. N. 81 del 9 aprile 2008

La formazione del coordinatore della sicurezza in fase di progetto ed esecuzione secondo il D. Lgs. N. 81 del 9 aprile 2008: importanti novità per quanti sono già coordinatori e per quanti lo vogliono diventare

Le figure professionali che operano nella sicurezza nei cantieri temporanei e mobili con l’introduzione del Testo Unico D. Lgs. N. 81 del 9 aprile 2008 vedono mutare il percorso di qualificazione per il ruolo di coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori.In primo luogo, chi lo è già deve sapere che è previsto l’obbligo di aggiornamento a cadenza quinquennale, della durata complessiva di 40 ore.

Commissione Sicurezza Cantieri La relazione in sintesi di Giani

La Commissione è attiva con 39 iscritti che, alternativamente, partecipano ai lavori riunendosi ogni tre settimane.

Ad ogni incontro sono presenti almeno una decina di partecipanti che esaminano la letteratura specialistica e giurisprudenziale riguardante la prevenzione e protezione sul luogo di lavoro/cantiere.

Alcuni membri della Commissione sostengono le attività di formazione della Fondazione dell’Ordine Ingegneri di Torino (corso di formazione di 120 ore per coordinatori per la sicurezza nei cantieri temporanei o mobili, di aggiornamento per i Coordinatori della Sicurezza D. Lgs. 494/96 e gli incontri monotematici sulla sicurezza nei cantieri).

Attività interferenziali nei cantieri edili Analisi di criticità e proposte operative

Organizzato dall’Unione Nazionale Personale Ispettivo Sanitario d’Italia (UNPISI) con la Fondazione Ordine Ingegneri della Provincia e dei Geometri di Torino e Provincia si è svolto il 14 marzo al “Centro Internazionale del Cavallo La Venaria Reale” un convegno su “Le attività interferenziali nei cantieri edili.

Analisi delle criticità e proposte operative” Al convegno, cui sono intervenuti oltre 150 partecipanti tra liberi professionisti, tecnici della prevenzione e rappresentanti d’istituzioni, era stato invitato anche il Sindacato Nazionale Ingegneri e Architetti Liberi Professionisti (InArSind) Torino.

ll lavoro non deve più essere una preoccupazione

Il 2007 sarà ricordato per 2 episodi che hanno comportato la morte violenta di lavoratori.Prima l’esplosione del Molino Corderò di Fossano, con 5 vittime, poi la tragedia Tyssen Krupp a Torino, 7 caduti.

Di qui un’attenzione mediatica da autorizzare i non addetti ai lavori, a scrivere qualsiasi cosa trascurando i reali termini della questione: ossia, sicurezza e igiene del lavoro.

Sicurezza e promozione della dignità umana viaggiano di pari passo, tutelate fin dalla Carta Costituzionale. Sicurezza è un diritto per il lavoratore, la prevenzione dell’infortunio un dovere da cui nessuno si può esimere.

Il Nuovo Testo Unico Sicurezza sul lavoro al 6 marzo 2008

Con il Consiglio dei Ministri del 06 marzo 2008 il promesso Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, assume contorni più precisi e definiti, tali da consentire la presentazione alle Camere e successivamente al Consiglio dei Ministri, prima delle prossime Elezioni.

Alcuni aspetti, hanno richiamato l’attenzione di quanti si occupano della sicurezza sul lavoro e di quanti hanno a cuore questo particolare comparto, delle Legislazione e della Norma.

In primo luogo, è da evidenziare come le disposizioni, in materia di salute e sicurezza, trovano implementato il campo di applicazione, in quanto queste sono indirizzate a tutti i lavoratori, che operano in un ambiente produttivo.

CONVEGNO UNPISI

Chi non ha mai visitato il “Centro Internazionale del Cavallo La Venaria Reale” all’interno del Complesso della Mandria a Druento deve assolutamente non lasciarsi sfuggire le occasioni che l’elegante Centro Congressi propone.

Il magnifico esempio di recupero della struttura barocca a ferro di cavallo e l’eleganza inglese dell’ambiente equestre, sono un’esperienza che nessuno si deve negare.

In questo contesto, il 14 marzo, è stato organizzato il Convegno intitolato “Le attività interferenziali nei cantieri edili. Analisi delle criticità e proposte operative”.